[Gfoss] Formati aperti

Andrea Peri peri.rtoscana a gmail.com
Lun 10 Mar 2008 12:48:05 CET


Non conosco i formati che citi, nel senso che non ho letto le loro specifiche.

Pero',

>  Per fare un esempio, il formato SWF (Shockwave Flash) e' documentato
>  pubblicamente, ma alla specifica di formato e' associata una
>  End User License Agreement (EULA) che ne vieta esplicitamente l'uso
>  per la produzione di un interprete.
>  Inoltre, le suddette specifiche NON sono sufficentemente complete,
>  lasciando molti dettagli importanti all'interpretazione personale del
>  lettore.

Ai fini del dispositivo, e' rilevante, se le specifiche non sono esaustive.

Lo e' meno, il fatto che esso contenga una EULA che vieta il suo utilizzo.
E' vero che viene richiesto che il formato sia "pubblico", ma
mettendomi a fare l'avvocato del diavolo (cosa che non vorrei fare) ,
una interpretazione di "pubblico" potrebbe essere "pubblicabile" e
quindi riferirsi a una specifica che sia pubblicabile, ovvero
diffondibile.
E non affrontare l'aspetto del libero utilizzo ai fini di poter
costruire un programma in concorrenza con l'originale.

Questo sempre che nel dispositivo di legge non vi sia un altro
paragrafo che affronti questo aspetto.



Il 10/03/08, strk<strk at keybit.net> ha scritto:
> On Mon, Mar 10, 2008 at 12:09:14PM +0100, strk wrote:
>
>  Per riprendermi un attimo dallo sfogo precedente, provo
>  a dare un contributo alla definizione di "formato aperto",
>  che e' utile in generale.
>
>  Il D.lgs dice:
>
>         "publico e documentato esaustivamente"
>
>  Credo che sia particolarmente interessante approfondire
>  l'esaustivamente.
>
>  A mio parere, l'utilita' della documentazione del formato
>  e' quella di consentire la realizzazione di programmi
>  per la scrittura e la lettura di tali formati, in modo tale
>  da garantire la compatibilita' tra diversi software.
>
>  Considererei quindi compatibile con questa definizione una
>  specifica di formato che:
>
>   1. Specifichi in maniera inequivocabile la validita' del formato.
>   2. Specifichi in maniera inequivocabile la semantica del formato.
>   3. Consenta l'uso della specifica per la realizzazione di software
>     per la produzione e la fruizione di tale formato.
>   4. Consenta la redistribuzione della specifica stessa.
>
>  Per fare un esempio, il formato SWF (Shockwave Flash) e' documentato
>  pubblicamente, ma alla specifica di formato e' associata una
>  End User License Agreement (EULA) che ne vieta esplicitamente l'uso
>  per la produzione di un interprete.
>  Inoltre, le suddette specifiche NON sono sufficentemente complete,
>  lasciando molti dettagli importanti all'interpretazione personale del
>  lettore.
>
>
>  --strk;
>


-- 
~~~~~~~~~~~~~~~~~
       Andrea              
         Peri                 
~~~~~~~~~~~~~~~~~


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss