[Gfoss] Il Trentino fa marcia indietro sull'Open Source

Alessandro Fanna rospus a gmail.com
Gio 21 Apr 2016 23:18:03 CEST


​Il giorno 21 aprile 2016 22:55, G. Allegri <giohappy a gmail.com> ha scritto:

> Non mi sembra che ci siano elementi sufficienti per dare un giudizio sulla
> scelta, anche se è indubbio il potere commerciale delle soluzioni Microsoft.
>
> Conosco un po' Sharepoint e Office 360. Pur essendo amante del software
> libero (è l'unico che uso per lavoro e su cui sviluppo) va ammesso che le
> possibilità offerte da queste soluzioni non sono attualmente disponibili
> (chiavi in mano) con le alternative OS, e non ho idea di che investimento
> sarebbe richiesto per implementarle.
>
> Resta da capire quanti dei dipendenti della provincia abbiano bisogno di
> queste funzionalità. Magari per i più LibreOffice basta e avanza..
> ​.
>
>
​
Ciao Giovanni, per me è proprio questo il punto​: avendo conosciuto negli
anni parecchie Provincie (centro Italia), faccio fatica a credere che
questo cambio di passo così esteso sia veramente solo per aumentare la
qualità e produttività del lavoro, anche se si tratta della mitica Bolzano.
Insomma, sono più orientato che "a pensare male si fa peccato, ma spesso ci
si azzecca"... ;-)​

Alessandro


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss