[Gfoss] modalità di appalto pubblico (era: Re: [QGIS] Script per gestire i layer corrotti (=spostati in altro percorso) in Qgis)

giulianc51 giulianc51 a gmail.com
Ven 19 Giu 2015 11:01:58 CEST


Il giorno Fri, 19 Jun 2015 09:58:49 +0200
Luigi Pirelli <luipir a gmail.com> ha scritto:

ciao Luigi, Amedeo e a tutti,


> concordo relativamente... e' vero che al fin fine illavoro lo trovi in
> base al portafoglio o cv che sia, pero' le gare le si vince al
> ribasso.
> 
> cosi' accade che due sviluppatori che contribuiscono al core di qgis
> sono fuori gara (premesso non eravamo gli unici con quei prezzi, a
> dimostrazione che quel che proponevamo era in linea con i costi di
> mercato) mentre perfetti sconosciuti fanno la meta' (dico la meta'!!!)
> del prezzo! ....

chiedo scusa se intervengo, peraltro senza titoli non essendo un
programmatore e senza aver mai partecipato a bandi pubblici per
fornitura software, ma il problema ha connotazioni più generali ed è
uno dei problemi principali (imho) del nostro paese;

ma soprattutto mi è difficile passare sotto silenzio l'idea che si sta
affacciando nel thread: "massimo ribasso" = male, idea che non
condivido perchè il problema è più complesso; 

mi fermo quì, semplicemente dopo aver notificato una discordanza
di idee;


> vabbe'... comunque gia' siamo ot rispetto al thread e mi fermo qui

anche il respiro, pensato strettamente, è OT, ma se pensato come
precondizione perchè il sangue si purifichi, il cervello si irrori di
sangue ed emetta efflusioni ragionate (sperando di non aver dato
controprova nell'occasione :-) no; il problema che tu e Amedeo ponete è
una precondizione a molto, se non a tutto, quindi ben venga (imho) :-)

 
> ciao
> Luigi Pirelli

ciao,
giuliano


PS: immagino che quì la discussione verteva sull'aspetto "tecnico"
della questione e non sull'aspetto delle distorsioni che l'ambiente
politico / amministrativo / malavitoso spesso introduce;

un appalto dovrebbe avere uno specifico progetto con un capitolato
d'oneri nel quale il committente definisce i requisiti di quello che
vuole ottenere; 

se il progetto / capitolato d'oneri (ad es. il progetto di una scuola) è
fatto bene, mi sembra ovvio che affidarlo ad un costo maggiore di quello
strettamente necessario(*) sia uno spreco di denaro pubblico;

se il progetto è fatto male o non fatto, non otterrò una scuola
migliore, _qualsiasi_ sia la cifra di appalto;


(*) credo sia quì forse che tutto va a parare: il problema di decidere
quale sia la soglia "necessaria"; secondo voi non coincide
necessariamente con quella del "massimo ribasso", ma in una situazione
economica capitalistico / liberista(**) questa è decisa appunto dal
mercato;

(**) .....




Maggiori informazioni sulla lista Gfoss