[Gfoss] Gis e Cad3D

Andrea Peri aperi2007 a gmail.com
Sab 25 Gen 2014 15:32:25 CET


Rispondo tra i punti.


Il giorno 25 gennaio 2014 14:39, giulianc51 <giulianc51 a gmail.com> ha
scritto:

> Il giorno Sat, 25 Jan 2014 10:46:44 +0100
> aperi2007 <aperi2007 a gmail.com> ha scritto:
>
> > Ciao,
>
> se i pitagorici avessero scoperto 2000 anni fa che la diagonale del
> quadrato poteva essere "discretzzata" in 1.41 o 1.42 (o pi.greco in
> 3.14 o 3.15) non sarebbero scomparsi come neve al sole e sarebbero
> ancora qui pronti per qualche libro di Eco :-)
>
>
> > > ......
> > ......
> > > Poteva essere una cubica, una quadratica , una logaritmica, sai
> > quanto ne trovi di funzioni biunivoche.
>
> scusa, una quadratica (tutte le funzioni pari) non può essere biunivoca.
> non è iniettiva :-)
>
>
Sbaglio mio.
Purtroppo sono arrugginitoo su queste cose.
Non dovevo citare funzioni biunivoche, ma bensi' funzione univoche.

Non serve garantire l'esistenza dell'inversa.
La funzione quadratica per il resto va bene come citazione.



>
>
> > .....
> > Pero' tale teoria non si puo' applicare. Perche' una delle regole
> > basilari è che la frequenza di campionamento sia moltoelevata, piu' è
> > variabile il terreno e piu' fitto deve essere il campionamento.
> > Ben piu' fitto di quanto un lidar riesce a fare.
>
>
(teorema di shannon)


> se la discussione fosse "lidar è meglio del raster" hai ragione tu,
> basterebbe avere un raster a milioni di celle e sarebbe (memorie di
> massa permettendo) la stessa cosa; ma non è di questo che si sta
> parlando :-)
>
> sopra dicevi del raster 10x10 o 1x1, prendiamo l'ultimo; e togliamo dal
> campo anche il problema della funzione costante, lineare,
> quadratica..... prendiamola costante;
>
> orbene, se analizzo un fenomeno su un dominio lungo 10 celle di
> intensità 0.49 il "mio" raster mi darà 0 su tutte le celle;
>

STai immaginando un raster a valori interi ?
Non è di questo che io parlavo. Un raster puo' ospitare anche valori
FloatingPoint.


> l'integrale (o somma) di tutto sarà 0; se l'intensità fosse 0.51, il
> raster darà 1 su tutto il dominio e somma 10, quindi o 0 o 10;
>
>

Il mio ragionamento è sul numero di campioni che servono per rappresentare
"esattamente" una quantita' continua.

Il teorema di shannon mi dice che il campionamento deve avvenire a
frequenza doppia della frequenza dell'entita' analogica che voglio
campionare.
Se la tua entita' da campionare è costante, la sua frequenza è zero.
Per cui ti basta 1 solo campione per rappresentarla.

Quindi ti basta un solo valore nel tuo vettore per esprimere su qualsiasi
punto il tuo fenomeno costante.
Analogamente se ragioni in raster ti basta una sola cella di ampiezza pari
all'intero zona di analisi che esprima tale valore.

E' sempre 1 solo valore.

Ma forse non ho capito il tuo esempio ?

il "mio" vettore mi darà 4.9 o 5.1;
>
> se il fenomeno fosse "approssimativamente" lineare il "mio" raster
> avrebbe 0 o 1 cella a 1 e farebbe somma 0 o 1, il "mio" vettore
> darebbe somma 2.45/2.55 e via di questo passo.....
>
> da questo non concludo che il vettoriale sia meglio del raster (nè
> viceversa), voglio solo studiare acriticamente le prerogative diverse
> degli strumenti di cui dispongo; sapendo che, come dici tu "... piu'
> utili per certi usi e meno per altri", avrò bisogno al momento
> opportuno di saper cosa scegliere :-)
>
>
> > Ciao,
> >
> > Andrea.
>
> grazie, ciao,
> giuliano
> _______________________________________________
> Gfoss a lists.gfoss.it
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013
>



-- 
-----------------
Andrea Peri
. . . . . . . . .
qwerty àèìòù
-----------------
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20140125/c8987b06/attachment-0001.html>


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss