[Gfoss] Vogliamo anche l'Italia nel registro INSPIRE [no HTML vers]

Andrea Peri aperi2007 a gmail.com
Lun 10 Feb 2014 11:11:44 CET


Salve,
avri un questio tencico che mi piacerebbe conoscere:

Inspire prevede che il campo ParentID sia valorizzazo solo e solamente nel
caso in cui la scheda dataset e' legata a una scheda di tipo serie.
Le specifiche RNDT, invece prescrivono che tale campo sia usato per
indicare la storicita' della scheda dataset. E addirittura prevedono che
nel caso la scheda sia di tipo serie in tale campo sia ripetuto il valore
del campo FileIdentifier.
Ovvero RNDT attributisce a tale campo dei significati differenti rispetto a
Inspire.

Nell'affrontare questi tests di inspire,
il RNDT ha rimaneggiato le schede modificando il campo ParentiIded
adeguandolo alle prescrizioni inspire (che poi sono quelle ISO)
 ?

O a confermato le schede con i valori di storicita' inseriti in tale campo.

Inoltre vorrei sapere se nel affrontare il test inppsire , il RNDT ha
sottoposto schede di tipo serie o solamente schede ditipo dataset chenon
erano figlie di serie ?

Giusto per chiarirmi un dubbio in merito a un dettaglio tecnico sul quale
ci si sbatte il capo da diverso tempo.

Grazie,




Il giorno 10 febbraio 2014 10:19, stefano campus <skampus a gmail.com> ha
scritto:

> *Premessa*
> INSPIRE prevede che ogni Stato Membro fornisca almeno un endpoint nazionale
> per il discovery di metadati.
> Ad oggi, la maggior parte degli Stati Membri (23 su 28) ha soddisfatto
> questo requisito registrando il proprio riferimento nazionale nel
> geoportale
> INSPIRE:
> http://inspire-geoportal.ec.europa.eu/INSPIRERegistry/
> In particolare, come si può vedere, alcuni paesi hanno registrato più di un
> endpoint, come l'Austria, il Belgio e la Lettonia: è infatti possibile
> registrarne anche più di uno per paese.
> A differenza di ciò, l'Italia non ha ancora alcun endpoint registrato per
> il
> servizio di discovery.
> Per questa registrazione è necessaria una semplice comunicazione (email)
> del
> National Contact Point INSPIRE (o di qualcuno delegato dal NCP) indirizzata
> a EC/EEA INSPIRE Team (env-inspire a ec.europa.eu) ed per conoscenza JRC
> (michael.lutz a jrc.ec.europa.eu).
>
> *Domanda*
> Perché il servizio CSW realizzato da RNDT non è ancora stato registrato
> come
> endpoint italiano?
>
> Dal punto di vista normativo, sia il recepimento della Direttiva INSPIRE
> (Dlgs. 32/2010) sia il Codice dell'Amministrazione Digitale riportano che
> RNDT è il riferimento nazionale in questo contesto:
> "Il repertorio nazionale dei dati territoriali, [...] costituisce il
> catalogo nazionale dei metadati relativi ai set di dati territoriali"
> (Dlgs.
> 32/2010, art.5).
>
> Dal punto di vista tecnico-operativo i test effettuati nel luglio 2013 e
> gennaio 2014 dal Joint Research Centre della Commissione Europea (su
> richiesta dell'Agenzia per l'Italia Digitale) hanno dimostrato che il
> servizio CSW del RNDT e la quasi totalità dei metadati raccolti sono
> perfettamente conformi a quanto previsto dai Regolamenti 1205/2008
> (metadati) e 976/2009 (servizi di rete) della Commissione Europea, nonché
> alle relative Technical Guidelines (1.2 del 2010 per i metadati, e 3.1 del
> 2011 per i servizi di discovery).
> In particolare il test effettuato a gennaio 2014 ha riportato 4412 metadati
> "passed" e 412 "passed with warnings" su un totale di 5540 metadati
> sottoposti ad harvesting (nel RNDT i metadati disponibili sono 6143).
> Il livello di conformità rispetto a INSPIRE è quasi totale per i metadati
> di
> dataset e serie (4415 su 4462).
> Questo è un risultato importante ed è da notare che risulta essere migliore
> rispetto ai risultati ottenuti da altri Stati Membri.
> Il report completo è disponibile a questo indirizzo:
>
> http://inspire-geoportal.ec.europa.eu/resources/sandbox/INSPIRE-dc160d85-7f54-11e3-9486-d8d3855bd8fc_20140117-095358/services/1/PullResults/
>
> Sottolineiamo che è importante che la registrazione del servizio sia fatta
> al più presto perché:
> 1.    la disponibilità dei metadati italiani nel catalogo europeo serve a
> dare visibilità alle informazioni territoriali esistenti in Italia, il
> tutto
> proiettato a:
>        i. supportare le politiche ambientali nazionali e comunitarie
>        ii.  favorire la conoscenza e la promozione del nostro territorio;
> 2.    l'iniziale disponibilità di metadati potrà innescare un processo
> virtuoso spingendo gli enti pubblici di ogni livello a conferire i metadati
> all'RNDT per far conoscere le attività dell'amministrazione su scala
> internazionale;
> 3.    per incentivare la realizzazione di servizi innovativi da parte di
> professionisti, consulenti e PMI locali da offrire agli enti locali sulla
> base della disponibilità di dati;
> 4.    per istanziare il ruolo del "nodo" Italia all'interno della rete;
> 5.    per dare riconoscimento e visibilità alle persone che, su scala
> diversa, hanno attivamente operato per la realizzazione dell'infrastruttura
> e dei servizi.
>
> *Conclusioni*
> Alla luce di queste considerazioni, esortiamo il NCP INSPIRE italiano a
> comunicare al più presto al JRC l'indirizzo del servizio CSW di RNDT
> affinché questo venga registrato come primo endpoint italiano in INSPIRE.
>
> Firmatari (in ordine alfabetico)
> Associazione Stati generali dell'innovazione
> Giovanni Allegri
> Roberto Angeletti, ExportToCanoma  blog
> Andrea Antonello
> Fulvio Ananasso, Stati generali dell'innovazione
> Associazione Stati Generali dell'Innovazione
> Associazione italiana per l'informazione geografica libera - GFOSS.it
> Ugo Bonelli, Stati generali dell'innovazione
> Andrea Borruso
> Stefano Campus
> Giovanni Ciardi
> Piergiorgio Cipriano
> Bruno Conte, Stati generali dell'innovazione, Social4Social
> Simone Cortesi
> Laura Criscuolo
> Antonio D'Argenio, Nadir
> Margherita Di Leo
> Alessio Di Lorenzo
> Gianfranco Di Pietro, Geofunction
> Antonio Falciano
> Sergio Farruggia, Stati Generali dell'Innovazione, AMFM GIS Italia
> Daniela Ferrari
> Maurizio Foderà, Kartoblog
> Marco Fratoddi, Stati generali dell'innovazione
> Antonio Fregoli, MNDAssociation
> Pietro Blu Giandonato
> Cesare Gerbino
> Simone Giannecchini
> Jacopo Grazzini
> Nicola Guarino, ISTC-CNR
> Giuseppe Iacono, Stati generali dell'innovazione
> Carlo Infante, Stati generali dell'innovazione, Urban Experience
> Andrea Latino, Stati generali dell'innovazione
> Simone Lella
> Walter Lorenzetti, gis3w
> Jody Marca
> Flavia Marzano, Stati Generali dell'Innovazione e Rete WISTER
> Giacomo Martirano, Epsilon Italia, coordinatore progetto smeSpire
> Stefania Morrone, Epsilon Italia
> Lorenzo Orlando, Stati generali dell'innovazione
> Alessandro Oggioni
> Mariella Pappalepore, Planetek Italia
> Stefano Parodi, GeoWebLog
> Lorenzo Perone
> Emma Pietrafesa, Stati generali dell'innovazione (Rete WISTER)
> Renzo Provedel, Stati generali dell'innovazione, SOSLOG
> Angelo Quaglia
> Morena Ragone, Stati generali dell'innovazione
> Paolo Russo, Stati generali dell'innovazione
> Alessandro Sarretta
> Monica Sebillo, AMFM GIS Italia
> Gian Bartolomeo Siletto
> Claudia Spinnato, Consorzio TICONZERO
> Lorenzino Vaccari, Provincia Autonoma Trento
> Franco Vico, AMFM GIS Italia
> Fabio Vinci, Epsilon Italia
> Massimo Zotti
>
>
>
>
> --
> View this message in context:
> http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/Vogliamo-anche-l-Italia-nel-registro-INSPIRE-no-HTML-vers-tp7586591.html
> Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian
> mailing list mailing list archive at Nabble.com.
> _______________________________________________
> Gfoss a lists.gfoss.it
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013




-- 
-----------------
Andrea Peri
. . . . . . . . .
qwerty àèìòù
-----------------
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20140210/5769d1c1/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss