[Gfoss] tiles vs no-tiles

Simone Giannecchini simone.giannecchini a geo-solutions.it
Mer 9 Set 2009 22:22:50 CEST


2009/9/9 Simone Giannecchini <simone.giannecchini a geo-solutions.it>:
> Ciao Francesco,
> innanzitutto una precisazione: quando si parla di interfacce grafiche
> quello che conta è la responsiveness non la velocita' assoluta'.
> Far partire un rendering aspettare X secondi e poi vedere il risultato
> è una esperienza molto meno piacevole per un utente rispetto a
> spezzettare la richiesta in N tile se vedere il primo dopo Y secondi
> (Y<X). Naturalmente spezzettare molto le richieste comporta un carico
> eccessivo sul motore di rendering ma puo' rendere la visualizzazione
> piu' piacevole soprattutto se la banda è poca. Cmq sia introdurre il
> tiling non fa che aumentare il tempo complessivo di risposta.
>
> A parte le considerazioni teoriche, nota che OpenLayers, se non vado
> errato fa partire un massimo di

*2*

> richieste per volta quindi non è che
> se devi caricare 100 tile fai partire 100 richieste al server. Il modo
> per velocizzare questo tipo di richieste c'e' ed ha vari nomi, io te
> ne do uno, GeoWebCache, ossia una cache geospaziale specifica che
> cachi i tile cosi' come sono richiesti dal client e generati dal
> server. Se il tuo obiettivo è usare openalyers, usare una cache dei
> tile è il mezzo piu' veloce per aumentare le prestazioni.
>
>
> Simone.
> -------------------------------------------------------
> Ing. Simone Giannecchini
> GeoSolutions S.A.S.
> Founder - Software Engineer
> Via Carignoni 51
> 55041  Camaiore (LU)
> Italy
>
> phone: +39 0584983027
> fax:      +39 0584983027
> mob:    +39 333 8128928
>
>
> http://www.geo-solutions.it
> http://geo-solutions.blogspot.com/
> http://simboss.blogspot.com/
> http://www.linkedin.com/in/simonegiannecchini
>
> -------------------------------------------------------
>
>
>
> 2009/9/9  <francesco a alveo.coop>:
>> salve lista,
>> sto facendo delle prove con mapserver + openlayers e ho notato che se in
>> openlayers faccio una chiamata ad un layer di mapserver con l'opzione
>> "singleTile:true", il comportamento di mapserver e' molto migliore rispetto
>> alla stessa chiamata con l'opzione "singleTile:false": in termini di tempo 1
>> a 10.
>>
>> a livello server, se il layer e' diviso in tiles, ad ogni chiamata del
>> client viene generato sul server un processo in parallelo per ogni tile.
>> il che significa mediamente una ventina di processi in contemporanea che
>> affogano il server (sto provando sia in ambiente linux che windows).
>>
>> per fare un esempio, se l'immagine intera ci mettesse 10 secondi ad essere
>> generata, mi aspetterei che la ventina di immagini tilate ci mettano che so,
>> non dico mezzo secondo l'una ma giu' di li, 1 o 2  secondi (sono molto più
>> piccole), invece ce ne mettono 15 l'una (cioè più dell'immagine intera
>> unica), con un incremento dei tempi di generazione dell'intera mappa
>> assolutamente non competitivi rispetto al metodo no-tiles. mi aspetterei
>> quindi che a generare tutti i tiles ci metta il doppio che il tile unico,
>> invece ci mette molto molto di più.
>>
>> siccome non vorrei rinunciare alla funzionalità di tiling della mappa, che
>> credo renda la navigazione molto fluida, mi chiedevo se non ci fosse la
>> possibilità di "serializzare" i processi mapserver in modo da generare un
>> tile alla volta e non affogare il server.
>>
>> non saprei se questa possa essere una opzione lato client (ajax sincrono o
>> simili) o una opzione lato server.
>> ho cercato un po' in rete ma non ho trovato nulla al riguardo.
>>
>> qualcuno saprebbe darmi un parere sulla questione ?
>>
>> grazie,
>> francesco
>> _______________________________________________
>> Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
>> Gfoss a faunalia.it
>> http://lists.faunalia.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
>> le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
>>
>


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss