[Gfoss] FOSS e la crisi internazionale

Andrea Zagli azagli a libero.it
Mar 24 Mar 2009 16:59:51 CET


Il giorno mar 24 mar 2009 15:18:28 CET, Stefano Costa ha scritto:
> [...]
>
> Non capisco quale sia l'utilitÓ o lo scopo di stare continuamente a
> ripetere che il settore pubblico Ŕ arretrato, improduttivo, scarsamente
> innovativo, etc. visto che Ŕ chiaro che generalizzare non ha alcun
> senso, nÚ per il settore pubblico nÚ tantomeno per quello privato (in
> cui sarebbero tutti bravi, competitivi, in gamba, innovativi,
> aggiornati?)

era semplicemente per rispondere a paolo, e anche a tutti quelli che  
appunto pensano che la crisi giovera' al floss (mi riferisco a vari  
articoli che mi e' capitato di leggere su internet)

io non ho generalizzato, ho riportato le statistiche in mio possesso

e sono d'accordo anche sul fatto che e' falso dire in generale:  
pubblico brutto e cattivo, privato bello e buono; ma basta guardarsi  
un attimo in giro per vedere come nel pubblico gli esempi di  
efficienza non siano certo la maggioranza... poi se uno non vuol  
vedere faccia pure

nel privato il discorso e' diverso: i soldi sono loro e li spendono  
come vogliono, cioe' non ci guardo nemmeno a quello che fanno



Maggiori informazioni sulla lista Gfoss