[Gfoss] qgis increasing

Andrea Peri peri.rtoscana a gmail.com
Ven 12 Giu 2009 16:56:13 CEST


>Mi sembrava chiaro ed esplicito il riferimento a freshmeat e
>sourceforge come repository di soft dove le gli enti locali possano


>attingere. Ad es. un software per la gestione del protocollo 
>identico a meno di modifiche infinitesime in tutte le PA, basterebbe
>svilupparne uno e redistribuirlo.
>

Si certo ..... come no :)

E secondo te', si dovrebbe mettere in mano a delle organizzazioni
commerciali (perche' SourceForge e' commerciale)
il controllo dei softwares della PA

http://sourceforge.net/apps/trac/sitelegal/wiki/Terms%20of%20Use#a6.PROPRIETARYRIGHTS

E in definitiva trasferendo su sourceforge acconsenti che essa possa
prenderlo e modificarlo a suo piacere.

Compreso venderlo ... :)

Indipendentemente dalla licenza che te poni su tali contenuti :)


>By submitting, posting or displaying Content on or through SourceForge.net, you grant COMPANY a worldwide, non-exclusive, >irrevocable, perpetual, fully sublicensable, royalty-free license to use, reproduce, adapt, modify, translate, create derivative works >from, publish, perform, display, rent, resell and distribute such Content (in whole or part) on SourceForge.net and incorporate >Content in other works, in any form, media, or technology developed by COMPANY, though COMPANY is not required to >incorporate Feedback into any COMPANY products or services. COMPANY reserves the right to syndicate Content submitted, >posted or displayed by you on or through SourceForge.net and use that Content in connection with any service offered by >COMPANY.


>Quanto ai server di database, si tratterebbe solo di dire: Oracle no,
>Postgres s.

Evidentemente non sono riuscito a spiegarmi bene ....
Ma cerco di rimediare.

Fino a qualche mese fa' esisteva un DBMS si chiamava MySql e esiste tutt'ora.
Fino a qualche mese fa' quel DBMS era il piu' usato nel mondo open-source e gpl.
Era il campione , il paladino dei piu' deboli, l'eroe dei due mondi.
(ma non del mondo GIS ove invece e' sen'altro meglio Postgres).
Per la cronaca a me MySQL non e' mai piaciuto, neanche al di fuori del
mondo GIS, ma questo e' un'altro discorso...

Comunque converrai che il mondo GPL non e' solo GIS.

Per cui nella tua ipotesi se si fosse fatto qualche mese fa', si
sarebbe detto probabilmente

Oracle no, MySQL si.

Poi un brutto giorno e' avvenuto il fattaccio.
La Oracle ha acquistato MySQL.

Per certi verso la cosa e' buffa,
ma alla luce di questo fatto si sarebbe dovuto dire:

ci siamo sbagliati, dobbiamo rivedere il concetto:

Oracle no, MySQL( che e' oracle) no, qualcos'altro si.

orbene,

quello che cerco di trasmettere come concetto e' che un software GPL
e' comunque un appellativo di una licenza licenza.
E non una tecnica di programmazione. Non e' un fatto fisico , ma virtuale.
E come tale esiste qualcuno che ha il potere di apporre tale sigillo
su un software e anche di rimuoverlo.
(per le versioni successive ovviamente)

Questo significa che nella nostra societa' puo' e potra' sempre
succedere che un software che ora e' GPL un domani divenga
commerciale, come pure puo' avvenire il viceversa.

Per cui dire che si deve sempre usare dei software GPL, reca al suo
interno una fonte di spesa a prescindere.

Perche' se si era speso per usare MySQL e qualche amministrazione
pubblica probabilmente lo ha fatto.
Ora si ritrova in casa un software potenzialmente commerciale, e
quindi seguendo questa inea di pensiero si dovrebbe
rimboccare le maniche e ri-spendere da capo per passare tutti i suoi
sistemi ad altra soluzione, e incrociare le dita.

Non si vuole capire che il discorso non si deve impostare sul piano
della esclusione a priori,
ma sul piano della qualita'.

Si deve ragionare di cosa e' meglio tecnicamente.

E mettere sul medesimo piano softwares commerciali e open-source.

Poi se il software era GPL e ora e' commerciale, oppure viceversa,
ooppure ancora e' sempre stato commerciale,
conta poco. Quello che conta e' la qualita'.

Si continua con atteggiamenti con i quali si da' l'impressione di
voler sopperire a carenze qualitative
con imposizioni calate dall'alto.

Alla fine e' contro-producente perche mette in mano ad altri facili argomenti.


-- 
~~~~~~~~~~~~~~~~~
       Andrea              
         Peri                 
~~~~~~~~~~~~~~~~~


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss