[Gfoss] Utilizzo dei dati OSM per fini operativi in ambito di gestione dei disastri e delle emergenze

christian pellegrin chripell a gmail.com
Gio 27 Nov 2008 17:49:51 CET


On Thu, Nov 27, 2008 at 5:29 PM, Simone Gadenz <simone.gadenz a jrc.it> wrote:
> Deduzioni corrette. Il nostro obbiettivo e' certamente avere dati corretti
> ma sappiamo che non e'possibile certificare I dati al 100%. Se l'errore e'
> nei dati teleatlas per esempio, una eventuale causa per danni sara' a carico
> di Teleatlas che avra' preso le sue precauzioni, se l'errore e' nei dati OSM
> manca un produttore certificato che si assume anche la responsabilita' dai
> dati e siccome noi li abbiamo distribuiti potremmo essere soggetti ad un
> procedimento penale. Questo non ce lo possiamo proprio permettere.
>

Scusa la schiettezza: OSM (come tanti altri progetti liberi (che sia
software o dati)) è fatto su base volontaristica e tu non paghi un
centesimo per i suoi dati. Vorresti anche che si prendesse la
responsabilità per conto vostro? Raccogliesse soldi per stipulare
polizze assicurative per conto vostro? Magari che gli sviluppatori di
software libero o raccoglitori di geodati liberi vi portassero anche
cornetti e cappuccino la mattina così fate colazione più tranquilli?

Scusa la franchezza ma per uno che tenta di sbarcare il lunario come
sviluppatore di software libero e contribuire a più progetti possibile
sentire questi atteggiamenti da predoni fa veramente girare i
cabbasisi (come direbbe Montalbano).

>
> A mio avviso il suggerimento di uno dei membri (Elena) della ML di OSM
> sarebbe una strada percorribile: un ente che certifica I dati OSM e si fa
> pagare per questo proteggendosi le spalle con una polizza assicurativa.
> Questo ente non potrebbe nascere dalla comunita' stessa e vivere
> disponsorizzanioni? Idea completamente assurda per voi?
>

Mi pare che alcuni che si avvicinano al GFOSS (forse perché è un
settore relativamente nuovo) stiano riscoprendo l'acqua calda. Se a
voi serve essere coperti legalmente stipulate un contratto con
un'azienda che, in cambio dei vostri soldini, fa di tutto per fornirvi
i dati migliori possibili e vi paga eventuali penali. In tutti gli
altri settori (enterprise, embedded) il business model del software
libero funziona così. Non credo che voi siate più belli o meritevoli
di aver tutto gratis solo perché lavorate in un dato settore.

-- 
Christian Pellegrin, see http://www.evolware.org/chri/
"Real Programmers don't play tennis, or any other sport which requires
you to change clothes. Mountain climbing is OK, and Real Programmers
wear their climbing boots to work in case a mountain should suddenly
spring up in the middle of the computer room."


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss