[Gfoss] controcorrente

Andrea Peri peri.rtoscana a gmail.com
Dom 29 Giu 2008 15:38:30 CEST


Le associazioni di consumatori svolgono un ruolo importantissimo,
ma non e' questo il caso.

Sviluppare le specifiche per un bando e' una operazione importantissima, e
va gestita con molta attenzione.

Proporre soluzioni e' una attivita' che comporta delle responsabilita'
(se la soluzione fosse errata pensa alle conseguenze) e quindi va
sempre ponderata e studiata, onde per cui va finanziata.
Naturalmente intendo soluzioni complete, e non semplici : "ho letto da
qualche parte che forse potrebbe...." e roba del genere.

Idem per un protocollo tecnico. Se risultasse carente sarebbe un
vulnus nei confronti del prodotto finale, e quindi comporta delle
responsabilita' anche esso.

Queste cose si affidano a tecnici competenti, capaci anche si
assumersi anche le responsabilita' che il compito richiede.

Per cui si ritorna al punto di partenza:

se si considera che una associazione quale GFoss, possa indicare
nominativi di persone atte a poter stilare protocolli, progetti e
qualt'altro.
Allora mi sfugge qualcosa: perche' uno dovrebbe perdere tempo a laurearsi ?
Basta l'iscrizione a una associazione di categoria, e poi si puo'
essere proposti per attivita' remunerate.


>Non mi sembra che Paolo abbia parlato di consulenza.
>Una cosa sono le consulenze, un'altra le collaborazioni e le
>intese con associazioni portatrici di interessi diffusi
>(associazioni di consumatori, associazioni di categoria,
>sindacati etc. etc.), per definire p.es. protocolli tecnici
>da inserire nei bandi di gara d'appalto (per dirne una), per
>proporre soluzioni, fornire informazioni, etc.


-- 
~~~~~~~~~~~~~~~~~
 Andrea 
 Peri 
~~~~~~~~~~~~~~~~~


Maggiori informazioni sulla lista Gfoss