[Gfoss] ISTAT, 2008, Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle amministrazioni locali

Marco Curreli marcocurreli a tiscali.it
Sab 19 Lug 2008 12:40:43 CEST


On 10:29 Sat 19 Jul     , Piergiorgio Cipriano wrote:
> A marzo ISTAT ha pubblicato il testo "Le tecnologie dell'informazione
> e della comunicazione nelle amministrazioni locali" [1].
> 
Se da un lato il dato pu˛ essere confortante, tuttavia mi
sembra che siamo ancora piuttosto lontani, soprattutto sul
lato desktop, dove la diffusione pare sia limitata a
openoffice e client di posta elettronica.
 Anche in questo settore tuttavia il dato mi sembra
eccessivamente ottimista, mancano i dati relativi alla reale
diffusione all'interno di ogni singola amministrazione;
basta controllare le proprietÓ alcuni documenti in pdf per
vedere che molti uffici di amministrazioni che utilizzano sw
opensource in effetti utilizzano sw proprietario.

Una reale diffusione del sw opensource nella pa Ŕ
pesantemente ostacolata dalle amministrazioni centrali, che
continuano a fare i programmi per la trasmissione
(obbligatoria) di dati su access, excel e word (con codice
visual basic annesso), costringendo tutte le amministrazioni
locali ad utilizzare quei programmi.
Per fare alcuni esempi: autoritÓ per i contratti pubblici,
inps, inail cpdel. Non c'Ŕ un applicativo sviluppato dalle
amministrazioni centrali dello stato che non richieda come
requisito un'applicazione microsoft.

Ciao,
   Marco




Maggiori informazioni sulla lista Gfoss