[Gfoss] pubblicazione dati PA

ivan marchesini marchesini a unipg.it
Sab 12 Lug 2008 17:07:25 CEST


Per rilievo (o indagine) geognostica, intendiamo tutte quelle indagini
tese a definire cose si trova nel sottosuolo in una determinata area o
punto...
tanto per fare un esempio:
esiste un indagine, detta penetrometrica, che fornisce come output la
resistena alla penetrazione (non vi scatenate con i doppi sensi) ad una
punta standard in un terreno. Questo valore Ŕ poi utile per fare
valutazioni sui parametri geomeccanici del terreno.
ovviamente il dato ottenuto Ŕ puntuale (in realtÓ si ottengono pi¨
valori di resistenza lungo una verticale al piano campagna e fino ad una
profonditÓ che dipende dalla necessitÓ del caso, quindi si tratta di
dati 3d), ed Ŕ poi compito del geologo definire quanto e come Ŕ
possibile estendere quei valori ad un areale nell'intorno di quel
punto...

Insomma, e qui chiedo conferma ai miei colleghi geologi (che magari
fanno la professione pi¨ di me, anche se anch'io sto iniziando a darmi
da fare), il problema Ŕ:
se io devo fare un'indagine in una zona e so che in passato un mio
collega ha fatto giÓ indagini nella stessa area, posso accedere a quelle
informazioni che saranno ovviamente depositate come relazione tecnica in
provincia? 
se posso farlo andando in provincia allora Ŕ ovvio che dovrei poterlo
fare anche online...

il fatto che la provincia di pisa metta in rete i dati (sebbene come
semplici scansioni) fa pensare che allora si possano consultare, questi
dati...  non penso che i dirigenti pisani abbiano corso il rischio di
beccare una mass-denucia...

sono poi d'accordo con steko in merito al fatto che l'accordo politico
debba essere sulle licenze e non sui costi.

come geologo ed ai geologi dico: se avessi la possibilitÓ di accedere
online ai dati di un sondaggio a rotazione con stratigrafia annessa (per
i non addetti al settore un buco, un carotaggio) allora nella particella
catastale vicina invece di fare un altro sondaggio magari farei una
sismica a rifrazione, migliorando la mia capacitÓ di estendere il dato e
evitandone la duplicazione.. (GFOSD: geologic free and open source
data   :-)

in seguito un altro mio collega potrebbe sfruttare la mia sismica per
fare altri tipi di indagini.... e tutti ci specializzeremmoa trattare i
dati,... non solo ad acquisirli... (visto che poi ci lamentiamo sempre
che il committente paga poco per le indagini....  ;-)

sono stato noioso.. lo so..
perdonatemi..

ciao





> _______________________________________________
> Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
> Gfoss at faunalia.com
> http://www.faunalia.com/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
> le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 
-- 
Ti prego di cercare di non inviarmi files .dwg, .doc, .xls, .ppt.
Preferisco formati liberi.
Please try to avoid to send me .dwg, .doc, .xls, .ppt files.
I prefer free formats.
http://it.wikipedia.org/wiki/Formato_aperto
http://en.wikipedia.org/wiki/Open_format

Ivan Marchesini
Department of Civil and Environmental Engineering
University of Perugia
Via G. Duranti 93/a 
06125
Perugia (Italy)
Socio fondatore GFOSS "Geospatial Free and Open Source Software" http://www.gfoss.it
e-mail: marchesini at unipg.it
        ivan.marchesini at gmail.com
tel: +39(0)755853760
fax (university): +39(0)755853756
fax (home): +39(0)5782830887
jabber: geoivan73 at jabber.org




Maggiori informazioni sulla lista Gfoss