[Gfoss] Formato finale dati

Micros micros a bresciaonline.it
Gio 24 Apr 2008 15:28:54 CEST


Seguo la mailng con curiositÓ ed interesse, ma utilizzando programmi GIS 
solo saltuariamente e per piccole applicazioni, quindi capisco si e no i 
vari argomenti (+ NO).
Avrei pertanto un quesito circa i formati pi¨ "idonei" con i quali 
un'amministrazione pubblica dovrebbe richiedere la restituzione di un 
lavoro di censimento in ambito agricolo/paesaggistico.
Per "idonei" intendo che mi sembrerebbe utile, che in futuro tali dati 
possano essere utilizzati, elaborati e modificati senza obbligare 
all'acquisto di uno specifico programma (magari anche costoso), oppure 
con un qualsiasi programma del "settore" giÓ in dotazione.
Dalle discussioni di questa mailng list, mi sembra d'aver capito che:
- i programmi GIS utilizzano database interni e/o esterni per associare 
dati di qualsiasi natura a carte topografiche (ad esempio);
- gli shape file sono uno standar "de facto" per lo scambio dei dati GIS 
(ed infatti con Qgis ho provato ad aprire alcuni shape file ed eseguire 
alcune semplici operazioni)
Ne deduco che se alla fine di un lavoro se mi viene restituito uno shape 
file, in esso trovo database, cartografie, georeferenziazioni, ...
Ma se ad un certo punto avessi la necessitÓ di estrapolare ed elaborare 
dati (esempio dati anagrafici, produttivi, ...) solo dal database, 
indipendentemente dalle cartografie o disegni di qualsiasi natura, 
riesco a passare i dati dello shape su un programma di gestione dei 
database (es. MySQL), ovvero Ŕ sufficiente la restituzione di uno shape 
per avere tutti i dati del lavoro in modo "aperto"?
Spero di non essere stato troppo sconnesso, ma d'altronde scrivo su un 
argomento che conosco alquanto limitatamente.
Saluti
Michele



Maggiori informazioni sulla lista Gfoss