[Gfoss] cml2shp.py

Andrea P. cerebrogis a ipergeo.org
Sab 15 Dic 2007 10:11:52 CET


Purtroppo non conosco python e quindi mi e' difficile seguire il flusso del codice che hai scritto.

Comunque,

senz'altro devi rivedere i nomi dei campi DBF perche' la specifica DBF ammette al max 10 caratteri per il nome di un campo di attributi, 
e di conseguenza anche per lo shapefile e' uguale.

e quando definisci il campo
>dbf.add_field("particellaID", dbflib.FTString, 20, 0)
impegni 12 caratteri.

Per il resto mi pare di capire che usi la shapelib, 
che pero' , innestata dentro la sintassi python mi e' completamente irriconoscibile.

E quindi non posso darti nessun feedback utile.

Posso solo suggerirti, se non lo fa' in automatico python, di distruggere l'oggetto SHPObject dopo averlo scritto sul file,
nella shapelib si usa "SHPDestroyObject()".
Altrimenti, se generi dei files con molti oggetti, andrai rapidamente ad esaurire le risorse della macchina.


Andrea.


On Fri, 14 Dec 2007 15:59:23 +0100, Bud P. Bruegger wrote:

>Ciao

>On Fri, 14 Dec 2007 13:13:10 +0100
>Luca Casagrande <luca.casagrande at gmail.com> wrote:

>> Ciao Bud,
>> 
>> complimenti davvero per il lavoro.

>Come hai visto era una cosa veloce..  

>> Potremo svilupparlo come plugin per Qgis in modo da avere lo shape giÓ 
>> caricato nella mappa..

>Non so ancora niente di Qgis ma suona molto bene.  

>> Se ti va posso darti una mano.

>Ho alcuni problemi ancora con il backend per scrivere shape files.  Ho
>solo guardato un esempio del uso di shapelib senza leggere la spec...

>Che suggede e' che shpdump mi fa vedere tutto ok sembra a prima vista.
>QGIS non mi fa vedere niente, e usa la scala di "degrees" assumendo
>lat/long penso.  Cosi una possibilita' e' che assumendo coordinate
>geografiche non fa vedere niente oppure non ho fatto i "rings" nella
>seguenza giusta (ho sparato senza vedere...). 

>C'e' qualcuno che ha idea che potrebbe essere spagliato?

>Il codice fin ora e' allegato..

>saluti
>-b







Maggiori informazioni sulla lista Gfoss